Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Gli assassini hanno esploso una ventina di colpi. Numerosi quelli che lo hanno raggiunto in diverse parti del corpo. Per Salvatore Astuto, 57 anni, non c’è stato nulla da fare. L’omicidio è avvenuto poco prima delle 16 in vico Fico al Mercato, a Napoli. Secondo una prima ricostruzione l’uomo era dinanzi ad un basso, una sorta di circolo ricreativo, quando sono giunti gli assassini che hanno aperto il fuoco. Hanno sparato visto il numero di bossoli ritrovati, con almeno due pistole. Le indagini sono coordinate dai carabinieri della Compagnia Stella che stanno analizzando le immagini delle telecamere di videosorveglianza.

Quando sono entrati gli assassini all’interno del circolo c’erano anche altre persone che stavano giocando a carte. L’azione dei killer – ha le caratteristiche di un raid di camorra – però è stata fulminea: una pioggia di colpi si è abbattuta sulla vittima designata. E solo per un caso altre persone non sono rimaste ferite. Sul posto sono giunti i carabinieri della sezione scientifica per i rilievi del caso. Ma toccherà a quelli della Compagnia Stella capire in quale ambiente è stata decisa la ‘condanna’ di Astuto. Nella zona è egemone il clan Mazzarella ai quali si contrappongono i Rinaldi. Ora gli investigatori stanno passando al setaccio il passato di Astuto, partendo dal suo coinvolgimento in alcune vicende giudiziarie.