Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Un anno e otto mesi. Questa la sentenza emessa dai giudici del collegio A della quinta sezione penale del Tribunale di Napoli, nei confronti di Vincenzo Albertini, 59 anni, presidente dell’associazione culturale Napoli sotterranea.

Era accusato di violenza sessuale dopo la denuncia di una sua ex collaboratrice e guida del sito culturale tra i più visitati in città avvenuta a febbraio del 2017. Il pm Barbara Aprea aveva chiesto 7 anni di reclusione ma il giudice ha riconosciuto l’ipotesi lieve della violenza sessuale e ha rigettato le richieste di provvisionali da 300mila euro. Vincenzo Albertini era stato rinviato a giudizio il 3 luglio dell’anno scorso, dal gip di Napoli Anna Tirone, che aveva accolto la richiesta del pm Stella Castaldo.