Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Nuova grana giudiziaria per Vincenzo Nespoli. L’ex senatore di An è coinvolto nell’inchiesta sui presunti illeciti relativi alla gestione del servizio di igiene urbana nella città di Afragola. E’ quanto scrive il sito Cronachedi.it.

Le ipotesi di reato contestate a Nespoli sono emerse nel corso dell’attività investigativa, realizzata dai finanzieri del gruppo di Frattamaggiore e coordinata dalla procura di Napoli Nord. Ed infatti le fiamme gialle hanno notificato un provvedimento cautelare (divieto di dimora) ad un dirigente del Comune di Afragola, cinquantenne e residente nella città partenopea, ed al rappresentate di un’associazione di 57 anni. Ad entrambi i pm di Aversa contestano la turbata libertà degli incanti. I militari, nelle scorse ore, hanno perquisito anche l’abitazione dell’ex parlamentare e il suo ufficio di via Oberdan.

La notizia rappresenta una bella “grana” per la Lega in Campania. Nespoli, infatti, pur non avendo ruoli ufficiali nel partito, è considerato uno degli “uomini forti” del Carroccio. Una attività, quella svolta da Nespoli per la Lega in Campania, che a questo punto rischia di dover subire un brusco stop a causa di questa vicenda giudiziaria.