Tempo di lettura: 1 minuto
Napoli – Credeva che avesse una relazione con il padre e, con l’aiuto di una amica, ha tentato di ucciderla con un coltello da cucina. Due 17enni sono destinatarie di una misura di custodia cautelare in carcere, emessa il 29 luglio dal gip del Tribunale per i minorenni di Napoli per un tentato omicidio ai danni di una giovane donna di 19 anni della Romania, la notte dello scorso 20 marzo nei pressi della metropolitana di Chiaiano. Le ragazze hanno ferito la vittima diverse volte tanto che è stata ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Cardarelli. La prima minore e’ stata arrestata il 31 luglio, mentre la seconda si e’ costituita oggi al centro di prima accoglienza di Napoli – Nisida.