Ancelotti dribbla il mercato e difende Milik. Insigne: “Arriveremo lontano”

Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – “Mi auguro che la squadra ripeta quanto fatto di buono a Miami; i ragazzi hanno dimostrato carattere, personalità e buone idee e non dobbiamo far altro che confermarlo in campo domani anche per incrementare la nostra fiducia”. A parlare è Carlo Ancelotti prima della sfida di questa sera al Michigan Stadium di Detroit dove il suo Napoli affronterà nuovamente il Barcellona dopo la sconfitta di pochi giorni fa a Miami.

“I ragazzi che hanno cominciato il 6 luglio la preparazione hanno già un’ottima condizione. Quelli che sono arrivati nelle ultime settimane stanno lavorando per migliorare. Aspetteremo inoltre quelli che arriveranno la prossima settimana. Il 24 saremo pronti”. Ancelotti appare ottimista e assicura che darà maggiore spazio a chi ha giocato meno a Miami e difende Milik, finito sotto accusa per i tanti gol sbagliati. “Milik è un attaccante ed è normale che nell’arco della gara abbia tante occasioni da gol, l’importante è farsi trovare lì per poter fare del suo meglio. Ha una struttura fisica imponente e ha bisogno di tempo per entrare in condizione”. Il tecnico non esclude invece di insistere su Zielinski regista: “Piotr gioca in una posizione diversa rispetto alla scorsa stagione, sta facendo bene e sono contento delle sue ultime prestazioni”.

Al fianco dell’allenatore, in conferenza stampa c’era Lorenzo Insigne. “Nella prima gara di mercoledì abbiamo fatto bene e ora vogliamo ripeterci. La squadra si sta esprimendo con qualità e questo è importante. Per noi questa è stata una grande esperienza. Ma sono felice soprattutto per i napoletani che sono qui e che hanno potuto vivere con gioia questi giorni. I tifosi ci hanno accolto benissimo e noi siamo felici di ripagarli in campo. Molti di loro non sempre hanno la possibilità di seguire il Napoli in Italia e mi auguro che anche in futuro ci siano altre occasioni come queste”.

Nel corso di questa estate il Napoli ha ben figurato contro avversari di livello, battuto solo dal Barca e dal Benevento: “Penso che possiamo arrivare lontano, abbiamo giocato a testa alta anche la scorsa stagione – conclude InsigneStiamo lavorando bene, siamo un grande gruppo. Sappiamo che in Champions ci sono squadre con grandi campioni, ma anche noi vogliamo dire la nostra e fare del nostro meglio”.