Tempo di lettura: 1 minuto

Di Marina Cappitti

Napoli – Ok al Salva de Magistris targato Pd e Cinque Stelle. Passa nelle Commissioni Bilancio e Affari Costituzionali alla Camera l’emendamento da inserire nel Milleproroghe per salvare il Comune di Napoli – e il sindaco – dal dissesto. Votano a favore Pd, M5s, Leu e IV. Contro Fi, Lega e Fdi.

Il provvedimento a firma dei relatori Fabio Melilli del Pd e Vittoria Baldino del M5S congela per un anno gli effetti della sentenza della Corte Costituzionale che aveva bocciato il bilancio di Palazzo San Giacomo, causa l’utilizzo delle liquidità anticipate dello Stato.

Ricalcolato il disavanzo quindi era aumentato di oltre un miliardo con il rischio default. L’emendamento pubblicato in esclusiva da Anteprima 24 e approvato oggi in Commissione alla Camera ‘neutralizza’ l’incremento del deficit e farà decorrere la sentenza dal 2020 con un impatto quindi nel 2021, permettendo al Comune così di spalmare i debiti nei successivi bilanci.