Tempo di lettura: 2 minuti

La Squadra Mobile di Napoli ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare che ha disposto la custodia in carcere nei confronti di 12 persone. Sono ritenuti i responsabili di tre efferati omicidi commessi nel corso del 2004, che disegnano la parabola criminale che condurrà alla prima faida di Scampia durante la faida di Gomorra. 
Ricostruito il duplice omicidio si Raffaele Duro e Salvatore Panico e il delitto di Federico Bizzarro. Questi tre omicidi sono maturati nel periodo immediatamente antecedente la guerra tra clan scoppiata nel 2004 nell’area nord di Napoli. L’altro delitto ricostruito è quello di Gaetano De Pasquale che venne perpetrato all’inizio stesso della faida, dopo soli tre giorni dallo scoppio del conflitto, che coincide con il duplice omicidio ai danni di Fulvio Montanino e Claudio Salierno. È stato grazie ai pentiti che si è arrivati ad individuare mandanti ed esecutori materiali. 
La figura di Cosimo Di Lauro si staglia drammaticamente come mandante degli omicidi di Duro, Panico e Bizzarro e si coglie la volontà di epurare il clan dai vecchi referenti territoriali di Mugnano e di Melito, per insediarvi nuove figure gradite al capo dell’epoca. 

Ecco i destinatari dell’ordinanza. 
 

DI LAURO Cosimo, nato a Napoli l’8.12.1973

ABETE Arcangelo, nato a Napoli il 6.10.1969

NOTTURNO Enzo, nato a Napoli il 25.8.1977,

MONTANINO Antonio, nato a Napoli il 6.11.1977

MARINO Gennaro, nato a Napoli il 24.10.1969

MAURIELLO Ciro, nato a Napoli il 29.11.1967

CALZONE Rito, nato a Napoli il 3.5.1974

PAGANO Cesare, nato a Napoli il 22.10.1969

CAIAZZA Ciro, nato a Napoli il 18.12.1959

CARRIOLA Lucio, nato a Napoli il 29.11.1974

PAGANO Carmine, nato a Napoli il 5.11.1984