Tempo di lettura: 2 minuti

Telese (Bn) – Non si contano più i premi vinti dall’oncologo del Pascale di Napoli Paolo Ascierto che si è distinto nella battaglia contro il coronavirus e ad attenderlo stavolta è il “Telesia For Peoples”.

Nella convinzione che nel post Covid il ritorno alla normalità non può prescindere dalla cultura, per il settimo anno consecutivo sarà la città di Telese Terme ad ospitare “Telesia for Peoples“, l’evento nato da un’idea dell’associazione italoamericana “Icosit” e della Fondazione Migrantes della Cei.

La manifestazione si svolgerà dal 22 al 23 agosto nel parco delle Terme di Telese con lo scopo di: “sensibilizzare l’opinione pubblica su una tematica quanto mai attuale: l’integrazione tra i popoli”.

Quest’anno l’evento sarà dedicato alle attività sociali svolte a livello nazionale dall’associazione onlus “Gens Nova” di Bari, presieduta dal professor Antonio Maria La Scala.

Anche per il 2020 l’associazione Icosit ha deciso di conferire il Premio “Telesia for Peoples”, giunto alla terza edizione, che viene assegnato a personaggi che nella loro attività “non esitano mai a schierarsi dalla parte dei più deboli”.

Quest’anno tra i premiati figura il professor Paolo Ascierto, direttore dell’Unità di Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’ospedale “Pascale” di Napoli, “impegnato in prima linea nella battaglia contro il Coronavirus, a cui si deve la sperimentazione del farmaco antiartrite Tocilizumab per contrastare il virus esaltando il lavoro di ricerca scientifica e della sanità campana in tutto il mondo”.