- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo l’atto vandalico di ieri sera al tabellone degli orari dei treni a Piscinola, stamattina c’è stato un nuovo attacco al primo treno della Circumflegrea EAV, nei pressi della fermata Soccavo, che ha subito la frantumazione di doversi finestrini con un martelletto di emergenza che pare non fosse allarmato.
Il folle autore del gesto si è poi dileguato portando con se l’oggetto.

Siamo in attesa di aggiornamenti rispetto a quanto accaduto stamattina – afferma Marco Sansone dell’Esecutivo Confederale Regionale USB Campaniama è necessario che la Prefettura di Napoli convochi al più presto il tavolo di crisi promesso nell’ultimo incontro di lunedì scorso.
Lo sviluppo di un protocollo d’intesa tra le principali società di trasporto pubblico locale campano, le Prefetture delle cinque province campane, la stessa Regione Campania e le Organizzazioni Sindacali è una priorità che non può più aspettare – continua Sansone.
Il tempo di prendere decisioni risolutive, considerando l’esponenziale aumento di atti vandalici ai danni di treni, autobus, stazioni e pensiline, ma soprattutto in considerazione delle quotidiane aggressioni al personale front line del tpl, è fondamentale prima che ci scappi il morto – conclude Sansone”.

Leggi anche

FOTO/ Napoli, raid vandalico nella stazione Eav di Piscinola: distrutto display luminoso