Baby gang scatenata sul lungomare, ambulante preso a sassate in faccia: è grave

Tempo di lettura: 2 minuti

Preso a sassate in pieno volto mentre tornava a casa dopo l’ennesima giornata da lavoro come ambulante sul lungomare di Napoli. Una aggressione brutale quella andata in scena nella notte tra domenica e lunedì nella zona compresa tra il lungomare di Napoli e piazza del Plebiscito. 

In via Generale Orsini due cittadini bengalesi di 39 e 42 anni, entrambi con regolare permesso di soggiorno in Italia, sono finiti nel mirino di una baby gang composta da una decina di ragazzini che senza un reale motivo ha iniziato prima ad afferrare la merce che vendevano i due malcapitati, cover di cellulari in primis, poi quando uno dei due ambulanti, che spingeva il carretto in direzione Quartieri Spagnoli, ha provato a reagire si è materializzata la follia. 

Armati di grosse pietre, così come riporta Repubblica, i ragazzini hanno iniziato a lanciarle contro il volto e la testa del 39enne, ferito gravemente. L’amico ha provato a intervenire in sua difesa ma è stato pestato dal branco, allontanatosi poco dopo quando le urla dei due bengalesi hanno attirato l’attenzione dei residenti della zona, affacciatisi al balcone per rendersi conto di quello che stava accadendo. 

Il 39enne è ora ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Neurochirurgia dell’ospedale Cardarelli. Le sue condizioni sono gravi e nelle prossime ore verrà sottoposto a nuovi intervenuti chirurgici per il trauma cranico riportato. Sulla folle aggressione sono in corso le indagini della polizia, che ha acquisito le immagini di videosorveglianza presenti nella zona e ha ascoltato l’altro ambulante bengalese che non ha riportato gravi conseguenze dopo l’aggressione.