Bagnoli, nuovo raid nella pizzeria del golden boy Vitagliano: «Controlli zero, abbandonato da tutti»

Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Una rapina a mano armata e due furti con scasso, il golden boy della pizza napoletana finisce ancora una volta nel mirino della criminalità e l’emergenza sicurezza nel quartiere Bagnoli sembra essere diventata ormai un fenomeno incontrollabile. Il raid, l’ennesimo, è stato messo a segno nella notte a cavallo tra sabato e domenica nel noto locale di via Nuova Agnano diretto dal celebre pizzaiolo Diego Vitagliano.  

L’inquietante episodio non sembra però essere caduto nel vuoto: «Ancora una rapina ai danni di Diego Vitagliano che intorno alle due di domenica ha sentito nuovamente suonare le sirene dell’antifurto del suo esercizio commerciale per l’intrusione di malviventi nel locale. Vanno subito rafforzati i  controlli e i pattugliamenti, bisogna garantire vivibilità e sicurezza a chi abita e lavora in via Nuova Agnano e in ogni strada della città. Napoli vive un rigurgito di violenza e criminalità che va assolutamente contrastato. Occorrono uomini, mezzi e misure forti. Chi fa impresa e dà lavoro merita di essere tutelato, sentirsi abbandonati non è la risposta che un Paese civile dà ai suoi cittadini», è l’appello lanciato da Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, e Gianni Simioli, speaker radiofonico, che hanno accolto il grido di allarme di Vitagliano. «Dal mese di agosto siamo alla terza rapina, le ultime due nel giro di cinquanta giorni l’una dall’altra per un danno di decine di migliaia di euro. Sono stanco, ho denunciato, ho chiesto aiuto ma dalle istituzioni solo silenzi. Mai un colpevole, mai nessuno ha pagato per i danni che ho subito», è invece lo sfogo di Diego Vitagliano, titolare dell’omonima  pizzeria in via Nuova Agnano. «Ci sentiamo abbandonati – ha aggiunto il pizzaiolo – via Nuova Agnano è la strada della movida, ma non ci sono controlli, è lasciata allo sbando». La buona notizia è che in poche ore la pagina social di Vitagliano è stata letteralmente presa d’assalto da decine di cittadini che hanno voluto mostrargli la propria solidarietà e vicinanza: «Non mollare mai, tu sei il volto migliore di Bagnoli».