Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Sono riusciti a truffare un pensionato facendosi consegnare i dati di accesso per il profilo online del suo conto corrente e, una volta dentro, hanno fatto partire diversi bonifici per 117mila euro diretti ai conti correnti a loro intestati.

I carabinieri della stazione di Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, hanno denunciato in stato di libertà, per truffa in concorso, una 59enne di Napoli, un 61enne di Crispano (NA), un 22enne di Succivo (NA), un 57enne di Napoli, un 40enne di Castel Volturno (Caserta) e un 36enne originario del Bangladesh residente a Roma. L’attività d’indagine è scaturita dalla denuncia presentata da un pensionato del luogo, in cui dichiarava di aver ricevuto sul proprio telefono cellulare un messaggio contenente un link che riportava in maniera fittizia gli estremi del ‘Banco di Napoli’, dove gli venivano richiesti il numero del conto corrente e i relativi codici di sicurezza. Nel contempo, la vittima ha ricevuto la telefonata di un uomo, spacciatosi per dipendente della banca, il quale lo avrebbe convinto a seguire la procedura per non subire il blocco del profilo di online banking. Tuttavia, a distanza di qualche ora, il malcapitato ha ricevuto una serie di ‘alert’ sul proprio telefonino, relativi a bonifici in uscita per 117.200 euro in totale, distribuiti sui conti correnti intestati agli uomini denunciati.