Barca affonda con 9 persone a bordo, salvati in extremis dalla Guardia Costiera

Tempo di lettura: 1 minuto

Massa Lubrense (Na) – Ancora un salvataggio nel tardo pomeriggio di ieri da parte della Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia che, con un intervento in extremis, è riuscita a salvare 9 persone, tra cui due bambini di 2 e 7 anni, che ormai si trovavano in serio pericolo di vita.

I nove, componenti di una famiglia, erano partiti da Castellammare di Stabia con una barca noleggiata di 7 metri e mezzo ed hanno raggiunto Capri. Al rientro lo scafo ha cominciato a riempirsi d’ acqua a causa di un malfunzionamento della pompa di sentina, causando un repentino affondamento della barca. Il tutto nei pressi di Punta Campanella, a pochi metri dalla scogliera di Punta Bacoli. In zona, fortunatamente, si trovava il personale del battello pneumatico della Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Castellammare che prima che accadesse il peggio, è accorsa in soccorso dei diportisti operando il trasbordo sul battello. Gli ultimi due occupanti dell’imbarcazione si sono lanciati in acqua poco prima che questa affondasse completamente, venendo poi tratti in salvo.

I naufraghi sono stati trasportati a terra in stato di choc ma in buone condizioni di salute.