Tempo di lettura: < 1 minuto

Nove colpi di pistola e due che lo hanno centrato al viso. È morto così Alessandro Napolitano, 31 anni, di Capodichino, con un solo precedente penale. Era in auto quando i killer non gli hanno lasciato scampo.

Un omicidio ritenuto ‘anomalo’ perché la vittima non era legato alla criminalità organizzata pur frequentando un quartiere ad alto tasso criminale dove regna incontrastato il potente clan Contini.