Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Monopattini e biciclette elettriche modificate che possono raggiungere anche velocità di oltre 40 chilometri orari sono stati individuati dai carabinieri di Napoli nel corso di una vasta operazione di controllo che ha riguardato sia il centro storico che il quartiere del Vomero.

Cinquanta quelli che nel giro di poche ore sono stati fermati perché non conformi: i proprietari dovranno pagare sanzioni per un totale di 93mila euro. Le verifiche sono state effettuate anche con l’impiego di di una delle piattaforme tecniche della Motorizzazione Civile che accerta sul posto le reali condizioni dei velocipedi elettrici senza margini di errore. E poi computer e rulli meccanici che simulano la marcia in strada e rilevano la velocità massima. Anche nel napoletano non sono mancati i controlli. A Torre del Greco, nelle scorse settimane, i carabinieri della locale compagnia, delle 10 bici elettriche controllate, hanno constatato che tutte fossero non omologate alla circolazione. Alcune erano modificate a tal punto da non essere più considerate delle biciclette a pedalata assistita e quindi poste sotto sequestro. Sul telaio di una di queste era stato installato un pulsante che fungeva da acceleratore e che escludeva anche i pedali. Sanzioni al codice della strada per complessivi 30mila euro.