Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Sono i piccoli gesti a fare la differenza. L’ha imparato presto un bambino di soli 7 anni che ieri mattina, a Castellammare di Stabia presso il lido “la Calcina”, ha iniziato a ripulire la spiaggia.

Dalla fine del lockdown, i rifiuti sono tornati ad inondare le spiagge, il mare, i parchi e le strade ma per fortuna c’è chi crede ancora di poter cambiare il mondo con semplicità.

La notizia è stata resa nota dalla madre del piccolo ambientalista che ha immortalato con delle foto il suo gesto postandolo sulla pagina Facebook “Sei stabiese D.O.C se…” e affermando: “Mio figlio, un bambino di appena 7 anni (molto arrabbiato e deluso) ha voluto una bustina ed “armato” di palettina ha deciso che i rifiuti andavano tolti per non inquinare il mare e così abbiamo dato la caccia a rifiuti e mozziconi di sigarette! Molti adulti dovrebbero avere il cervello ed il modo di vedere le cose di un bambino!”.

La condivisione del gesto disarmante nella sua semplicità, è sicuramente un augurio a sensibilizzare tutti coloro che, incuranti dell’ambiente, lo calpestano e inquinano senza rispettarlo. La rinascita passa anche attraverso queste piccolezze, che poi, piccolezze non sono.