Tempo di lettura: < 1 minuto

Cardito (Na) – Ergastolo con isolamento per Tony Essobti Badri e Valentina Casa, patrigno e madre di Giuseppe, il bimbo ucciso di botte a 7 anni, il 27 gennaio del 2019 a Cardito (Napoli).

Questa la requisitoria dei pm Paola Izzo e Giuseppe Sozio, durata più di quattro ore, si è svolta davanti alla III Corte d’Assise di Napoli, dove si sta celebrando il processo.

Il movente del delitto è da ricercare nell’esaperazione del patrigno che accusava Giuseppe di fare troppo rumore. La sera dell’omicidio Giuseppe fu preso con la scopa e ucciso e la mamma non si oppose. Il bambino agonizzò per ore senza che nessuno chiamasse i soccorsi: Badre e Casa si limitarono a massaggiarlo con una crema antidolorifica. Quando l’ambulanza arrivò, chiamata dalla madre di Tony, era troppo tardi.