Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Allagamenti, alberi caduti e smottamenti a causa delle forti piogge che nel pomeriggio di oggi hanno interessato Napoli e provincia. Numerose le chiamate ai vigili del fuoco e alla polizia municipale per alberi caduti sulle strade e almeno una decina le segnalazioni di scantinati allagati e strade impraticabili.

L’Unità di crisi del Comune di Napoli ha seguito e monitorato per tutto il pomeriggio, coordinata dal Sindaco de Magistris con gli Assessori e i Dirigenti competenti, la situazione dell’evolversi delle condizioni meteo in città, alla luce del nuovo bollettino di allerta Gialla, valido dalle 06:00 di lunedì 28 settembre 2020 alle 06:00 di martedì 29 settembre 2020, con i seguenti fenomeni previsti: precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale, in attenuazione in serata. Venti occidentali localmente forti con raffiche. Mare agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

L’Unità di crisi, nel rammentare che con la precedente ordinanza di ieri è già prevista la chiusura di parchi e cimiteri cittadini per lunedì 28 settembre, ha ritenuto di non procedere a proporre alcuna ordinanza per la chiusura delle scuole cittadine di ogni ordine e grado sia pubbliche che private, chiaramente invitando la popolazione tutta ad attenersi alle norme comportamentali di prudenza e cautela previste in caso di avviso di allerta meteo per rischio idrogeologico e raffiche di vento.

Intanto è in vigore sull’intero territorio regionale fino alle 6 di domani mattina, lunedì 28 settembre, l’allerta meteo per piogge e temporali con criticità idrogeologica di colore Arancione. Le precipitazioni saranno particolarmente consistenti nel pomeriggio di oggi, per poi diminuire progressivamente a partire dalla serata. Da domani mattina alle 6 di martedì 29 settembre si passa ad una criticità Gialla: la protezione civile della regione Campania ha infatti prorogato l’allerta meteo di ulteriori 24 ore abbassando però il livello di criticità.