Tempo di lettura: 1 minuto

Napoli – L’esecutore materiale dell’atto intimidatorio nei confronti del titolare di un negozio di abbigliamento a Pollena Trocchia, nel Napoletano, è stato arrestato. Si tratta di Ciro Aprea, 36 anni, nessun legame con il clan di camorra Aprea, residente nel quartiere di Napoli di San Giovanni a Teduccio. La posizione degli altri due fermati, ritenuti suoi complici, e’ al vaglio degli inquirenti. Aprea ha posizionato e fatto deflagrare la bomba carta che ha danneggiato l’esercizio commerciale ed è rimasto ferito a una gamba nell’esplosione. Ancora non chiaro il movente, anche se non si esclude il racket. Indagini in corso. Pur avendo un cognome noto (la famiglia Aprea è una famiglia di camorristi) non sarebbe legato a vincoli di parentela al clan che ha la base operativa a Barra.