Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – “Di fronte avevamo la migliore squadra del campionato in questo momento, sta facendo 4/5 gol a tutti”. Walter Mazzarri, allenatore del Cagliari, è intervenuto in occasione della consueta intervista post partita ai microfoni di Dazn.  “Se pensiamo questo, il Cagliari ha fatto una grande partita difensiva. Ci è mancata concretezza, abbiamo concesso meno del previsto ad una macchina da guerra. Abbiamo sbagliato la marcatura su Osimhen, il primo tempo poteva finire 0-0. Nel secondo tempo abbiamo concesso un rigore ingenuo che ci ha tagliato le gambe.

“Abbiamo fatto una bella partita – continua l’allenatore – , una prestazione come quella vista con la Lazio, non come quella con l’Empoli, dove potevamo e dovevamo fare molto meglio. Avevamo di fronte tantissimi campioni: ho visto una squadra solida, più compatti e attenti rispetto a mercoledì. In questo momento i ragazzi sentono la pesantezza fisica, dobbiamo metterci a posto fisicamente, siamo sulla strada giusta. Dovevamo per forza giocare così, appena ti scopri, con un fenomeno come Osimhen, è complicato. Ha tenuto impegnato quattro/cinque calciatori. Guardando le occasioni pulite, il Napoli non ne ha avute tante. La linea l’abbiamo voluta tenere a 10 metri dalla nostra area di rigore per limitare Osimhen, se giocavamo come le altre, avremmo preso 4/5 gol. Con l’Empoli abbiamo fatto una partita che non mi aspettavo di vedere. Sono arrivato una settimana fa e abbiamo preparato tre partite, abbiamo fatto più match che allenamenti”.

Su Nandez:E’ fuori dal gioco quando fai 4-5-1, in teoria dovrebbe fare l’ala d’attacco. Con la Lazio ha fatto molto di più, gioca tantissime partite. Mi piace di più quando fioca dentro al campo, lui ha detto che preferisce giocare sull’esterno con i piedi sulla linea”.