Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – “L’ondata dei contagi era prevista, bisognava aumentare i posti letto, la capacità di assicurare prestazioni, bisognava garantire più salute ai campani, procedere con le assunzioni ed ancora intervenire nella organizzazione dei trasporti ed immaginare un piano per la scuola. In questi mesi si è fatto nulla”. Così Stefano Caldoro, capo della opposizione di centrodestra in Campania che è intervenuto a Radio Crc. “Scegliere di non fare i tamponi ha penalizzato la Campania.

“Ora – dice Caldoro De Luca straparla, non ha la serenità per affrontare i problemi. Scarica su famiglie e lavoratori i suoi disastri. Va aiutato perché la Campania è fuori controllo. Il Governo, che certo non è il massimo, eserciti i poteri sostitutivi ed intervenga con un commissario” conclude Caldoro.