Tempo di lettura: 1 minuto

Napoli – Ha messo una sorta di fantoccio sotto le coperte del letto della sua cella, proprio come nei film, e poi si è infilato in un bustone dell’immondizia dentro il quale intendeva evadere. Singolare, e anche velleitario, tentativo di evasione oggi nel carcere napoletano di Poggioreale dove un detenuto di origini russe di appena 20 anni, ristretto del circuito alta sicurezza “AS3”, è stato scoperto e bloccato dalla Polizia Penitenziaria.

A rendere noto l’episodio sono i sindacati Osapp e Uspp. Il giovane è detenuto al terzo piano, nel reparto “Milano”, dove sono sistemati i carcerati REMS-psichiatrici. Per agevolarsi la fuga ha anche pensato di “inscenare” la sua permanenza in camera facendo un fantoccio sistemato sotto le coperte. In questo modo, infatti, avrebbe potuto ritardare l’allarme che sarebbe scattato durante l’accertamento numerico il quale avrebbe evidenziato la mancanza di un’unità in cella.