Tempo di lettura: 2 minuti

Clamorosa indiscrezione sulle prossime regionali in Campania. Silvio Berlusconi sarebbe estremamente amareggiato per la volontà della Lega di non rispettare il patto sancito con Forza Italia e Fratelli d’Italia per la suddivisione dei candidati alle presidenze delle regioni chiamate al voto.

Le parole del coordinatore regionale campano della Lega, Nicola Molteni, sono state giudicate irricevibili nella forma e nella sostanza anche dai dirigenti locali del partito di Berlusconi. Forza Italia, se la Lega dovesse continuare ad assumere posizioni sprezzanti nei confronti degli alleati, è pronta a correre da sola alle prossime regionali.

“Siamo stati leali fino in fondo – commenta un autorevolissimo esponente di Forza Italia – in Campania con La Lega, sostenendo tutti i candidati alle regionali e tenendo salda l’alleanza in parlamento. Ci aspettiamo altrettanta lealtà correttezza dal Carroccio. Non dimentichiamo che in Calabria abbiamo dimostrato che al Sud Forza Italia è determinante per il successo della coalizione. Ulteriori provocazioni, dichiarazioni altezzose e segnali che vanno nella direzione del mancato rispetto dell’accordo nazionale ci costringeranno a considerare l’ipotesi di presentarci da soli alle prossime regionali in Campania”. 

Il riferimento è al sostanziale “no” di Molteni alla candidatura di Stefano Caldoro, indicato da Berlusconi. Le voci che vogliono la Lega intenzionata a strappare a Forza Italia la candidatura in Campania rischiano di provocare una spaccatura nel centro destra.