Tempo di lettura: 1 minuto

Napoli – La droga è prima fonte di approvvigionamento per la criminalità organizzata. Ecco il motivo per il quale colpire i pusher è come mettere le mani nei portafogli della criminalità. Ieri sera gli agenti del Commissariato di Afragola hanno effettuato un servizio antidroga  nel Parco Verde di Caivano. I poliziotti hanno notato un giovane che prelevava dei piccoli involucri  da un pacchetto di sigarette occultato in un vano dei contatori elettrici, per poi venderli nella piazzetta  antistante la chiesa. Gli agenti  hanno bloccato l’uomo  recuperando il pacchetto contenente  13 grammi di cocaina, suddivisa in 21 involucri, e hanno sequestrato  la somma di 450 euro. Marco Amato, 25enne con precedenti di polizia, è stato arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato di Scampia, durante il servizio di controllo del territorio, percorrendo via Micheluzzi  hanno notato una persona a loro conosciuta che stava entrando in uno stabile.

I poliziotti hanno fermato l’uomo e hanno rinvenuto, all’interno del suo appartamento,  un bilancino di precisione e 4 bustine in cellophane contenenti eroina del peso di circa 165 grammi. L’uomo, Giuseppe Criscuolo, 56enne napoletano, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.