- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

E’ stata individuata l’area per il nuovo stadio di Caivano. Il commissario straordinario per il risanamento e la riqualificazione funzionali al territorio del Comune di Caivano, Fabio Ciciliano, con noi ha individuato l’area nel territorio di Caivano acquisita al patrimonio del Comune dal clan Moccia e dove presto credo cominceranno i lavori di costruzione del nuovo stadio”. Lo ha detto Filippo Dispenza, coordinatore della commissione straordinaria di Caivano, nel corso della presentazione a Napoli del progetto Formez “Pa OK! Insieme per creare valore pubblico”, spiegando che “sui tempi mi pare che tutto stia andando in maniera molto rapida e soprattutto in maniera assolutamente trasparente”. Dispenza ha sottolineato la partecipazione del lavoro su Caivano alla rete di “Pa OK!”, spiegando che “Caivano rappresenta – ha detto – già un modello virtuoso per quanto riguarda la credibilità della pubblica amministrazione, che deve essere efficiente ma soprattutto credibile. Questo deve avvenire naturalmente per tutti coloro che svolgono funzioni pubbliche e dovrebbero avere come stella polare l’articolo 54 della costituzione che recita che chi si occupa di funzioni pubblica di cariche pubbliche deve poterle svolgere con disciplina, onore ed estrema dignità, sempre a vantaggio naturalmente dei cittadini. Questo per Caivano vuol dire l’impegno dello Stato che forse si è distratto per troppi anni e ora ha deciso un intervento serio, operoso, concreto, reale. E’ stata ricostruita l’amministrazione del Comune di Caivano in pochissimi mesi, e di questo ringrazio la Funzione Pubblica, con il ministro Zangrillo, e Formez Napoli, perché hanno già svolto un concorso e altro ci sarà presto sempre con Formez Napoli e il dipartimento della Funzione Pubblica”