Visita al Complesso di Santa Chiara con Megaride Art

Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – L’Agenzia di Servizi Culturali, Megaride Art, nasce da un’idea di Maria Girardo, Storico dell’Arte, Archivista-Paleografo, Guida Turistica Abilitata. Megaride Art organizza varie attività culturali, sul territorio campano e su quello nazionale.

L’appuntamento per il prossimo evento in calendario è sabato 13 aprile, presso il Complesso di Santa Chiara

Attraverso l’analisi della Chiesa, si parlerà della presenza di Giotto a Napoli, della grande importanza che la Chiesa abbia avuto per gli Angioini, il cui Re Roberto con sua moglie Sancia di Maiorca ne volle proprio la costruzione. Si metterà in evidenza di come, inoltre, la Chiesa abbia subito vari interventi, durante il Settecento e successivamente, in seguito all’incendio, conseguenza del bombardamento del 1943, ben testimoniati nel Museo dell’Opera annesso.

Il Museo, infatti, si configura come un vero e proprio percorso nella Chiesa dal Trecento al Settecento facendo ammirare tutta la magnificenza di un Complesso tra i più importanti di Napoli. Una parte museale interessantissima che mette in evidenza di come la Chiesa, attraverso un’interessante zona archeologica, sia stata costruita sui resti di terme romane.

Un incontro culturale che metterà in evidenza ancora una volta la storia, la bellezza analizzando e passeggiando nel meraviglioso Chiostro maiolicato apprezzandone le tecniche di decorazione e la straordinaria perizia tecnica dei maestri che hanno contribuito a renderlo uno dei chiostri più famosi al mondo.

Un excursus storico e artistico, come un percorso che si snoda nei secoli, attraverso la pura bellezza di uno dei siti più iconici della nostra città.

 Emanuela Zincone