Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Novità in arrivo per il Concorsone Regione Campania. Il Tar della Regione ha infatti accolto 42 ricorsi da parte dei partecipanti alla categoria D (quella dei laureati). I giudici amministrativi, con il decreto emesso soltanto ieri 30 gennaio 2020, hanno quindi ammesso alla seconda prova, in via cautelare, alcuni dei partecipanti che hanno presentato il ricorso. Ancora devono esprimersi però su numerosi altri ricorsi che riguardano la categoria C (diplomati), i cui risultati sono stati resi pubblici in un secondo momento. 

Proprio per questo motivo potrebbero esserci degli slittamenti della seconda prova, al fine di poter prendere in esame tutti i ricorsi presentati. Continuano nel frattempo le lamentele dei cittadini partecipanti, a causa dei due interventi di modifica arrivati dopo la pubblicazione della graduatoria temporanea, messi in atto per rettificare i punteggi d’ammissione.

Altri dubbi arrivano dall’analisi dei risultati delle prove, i quali hanno evidenziato come in alcuni giorni siamo passati un numero nettamente superiore di partecipanti rispetto al valore medio degli ammessi di altre giornate di prove.