- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il fiuto di un cane del Nucleo carabinieri cinofili di Sarno è stato determinante per complicare la posizione di Romualdo Margiotta, 23enne del posto già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri della compagnia di Marano lo avevano fermato in strada, in via Lazio, a Marano. Era in auto e in tasca nascondeva una stecchetta di hashish. Successivamente, in un locale a lui in uso, i segugi dei cinofili hanno seguito una pista che è costata le manette al giovane maranese. Sotto sequestro 30 grammi di crack, altri 60 grammi di hashish, un bilancino di precisione e due proiettili. Margiotta è ora in carcere e dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio. L’arresto del 23enne non è l’unico risultato raggiunto durante un servizio a largo raggio condotto nei comuni di Melito, Mugnano e Marano. In Via Nenni, a Mugnano, i militari hanno denunciato un 38enne per porto di strumenti atti ad offendere. Addosso un tirapugni e alcuni indumenti utili per rendere difficoltoso il riconoscimento del volto. Non sono mancati i controlli alla circolazione: 130 i veicoli passati al setaccio e un corrispettivo in sanzioni che supera i 50mila euro. Ventisette gli scooter e le auto sequestrate.