Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Tribunale del riesame di Napoli ha confermatola misura dell’interdizione dai pubblici uffici per il dirigente della città Metropolitana di Napoli, Giuseppe De Angelis, mentre ha annullato il divieto di dimora a Capri per l’imprenditrice Anna La Rana. Si tratta dell’inchiesta della procura di Napoli sulle concessioni per la gestione dei bus turistici sull’isola di Capri. La Rana, difesa dagli avvocati Errico e Arturo Frojo, risponde di corruzione in concorso con De Angelis: avrebbe assunto, secondo gli inquirenti, una persona segnalata da De Angelis in cambio dell’interessamento di quest’ultimo a sbloccare parte del milionario credito che l’azienda Atc di Anna La Rana vanta nei confronti della Città Metropolitana. La difesa ha sostenuto che non c’è stato alcun rapporto di corruzione. Tra 45 giorni le motivazioni del provvedimento.