Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli –  “Mi sembra che fino ad ora la cultura sia stata trattata veramente male, speriamo che qualcosa cambi”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a Tagadà su La7, nel giorno in cui anche a Napoli, davanti al teatro San Ferdinando, si sono riuniti i lavoratori dello spettacolo fermi ormai da un anno. E ai lavoratori de Magistris ha espresso “solidarietà e sostegno”.

“Trovo assurdo – ha aggiunto – che in questi mesi pur tra mille difficoltà tutti siamo potuti andare al bar, al ristorante, nei centri commerciali e invece non si possa andare in sicurezza in un teatro dove tra l’altro non si toglie mai la mascherina e dove si possono ridurre i posti”.