Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – “Oggi ho ricevuto un messaggio che mi ha fatto arrabbiare. Mi dicevano che in una scuola di Qualiano ci sono 20 studenti e 7 docenti positivi. Abbiamo fatto il contact tracing e per il 99% sono figli di genitori non vaccinati”.

Lo ha detto il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso del suo intervento a Industria Felix a Napoli. “Non ho parole – ha aggiunto De Lucaper esprimere il mio disprezzo per chi non ha rispetto per i propri figli. Confondere il diritti alla libertà con il diritto di contagiare colleghi e familiari e mettere a rischio la ripresa economica del Paese mi indigna”. De Luca ha poi anche ricordato che la Campania “è per vaccinare tutti – ha detto – e per non dare il tampone gratuito a nessuno”.

Successivamente De Luca è tornato sulla vicenda con un post su Facebook: “In una scuola di Qualiano – scrive – sono stati registrati 13 alunni positivi (8 scuola dell’infanzia, 4 elementari, 1 scuola media), e 5 insegnanti. Dalle indagini epidemiologiche è risultato che 19 contatti familiari non erano vaccinati. L’ Asl Napoli 2 è intervenuta prontamente per mettere al sicuro tutta la scuola e tutte le famiglie. Al di là dell’impegno straordinario, sia umano che finanziario, cui si è costretti, questo è un esempio drammaticamente lampante di cosa può succedere in presenza di genitori irresponsabili che mettono a grave rischio la salute dei propri figli, e contestualmente quella degli altri alunni che frequentano la scuola, e di intere famiglie. È questo l’atteggiamento irresponsabile e incivile di chi si ostina ancora a non vaccinarsi. E magari pretende che sia lo Stato a pagargli i tamponi. Vaccinarsi tutti!”