Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – “A seguito dell’analisi dei dati inviati dagli istituti scolastici Eav ha provveduto ad integrare i propri servizi con l’impiego di autobus aggiuntivi, rivolti prevalentemente a soddisfare la platea scolastica della scuola secondaria, per la quale e’ prevista la didattica in presenza del 50% degli studenti a partire dal primo febbraio”. Ad annunciarlo, attraverso una nota, è l’ufficio stampa dell’Ente autonomo Volturno. Da lunedì primo febbraio parte il piano predisposto da Eav dedicato agli studenti in occasione della riapertura in presenza degli istituti superiori.

Il piano operativo predisposto dall’azienda di trasporti ha ”come obiettivo – spiegano ancora da Eav la riduzione del rischio di affollamento sulle tratte ferroviarie storicamente interessate dalla mobilita’ verso gli istituti scolastici e diminuire il transito di viaggiatori nelle stazioni principali”. Saranno impegnati in tutto 67 autobus della stessa Eav e di aziende Ncc in aggiunta a quelli del servizio ordinario, a supporto delle tratte ferroviarie maggiormente interessate e verso i punti dove si concentra il maggior numero di scuole. Questo anche tenendo conto delle informazioni provenienti dagli istituti scolastici. ”Stante la non omogeneita’ degli orari effettivi di ingresso ed uscita – dicono dall’Ente autonomo Volturno – anche per gli istituti che insistono su una stessa tratta o sullo stesso comune, si e’ provveduto ad uniformare gli orari, al fine di consentire l’arrivo degli studenti tra le 7.45 e le 7.50, cosi’ come per gli ingressi delle 10. Analogamente, in uscita da scuola, le corse aggiuntive sono state previste tutte intorno alle 13.15 e alle 15.15”. Le corse sono disposte per bacini di riferimento. Tutte le informazioni, i percorsi e gli orari sono pubblicati sul sito www.eavsrl.it .