Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Crolla solaio in una scuola in provincia di Napoli e l’episodio, per motivi tutti da accertare, viene reso noto dopo quasi 48 ore.

È quanto accaduto nell’istituto elementare Enrico De Nicola di Casalnuovo dove martedì mattina ha ceduto parte del solaio mentre i bambini che frequentano la quinta elementare erano in aula. Tanta paura e un bambino di 10 anni rimasto lievemente ferito a un braccio.

Il crollo, dovuto probabilmente a infiltrazioni d’acqua dovute alle pioggia, è stato denunciato dall’ex segretario cittadino del Partito Democratico Giovanni Nappi che ha parlato di tragedia sfiorata: “Il plesso della De Nicola di via Benevento ha dovuto chiudere stamattina e resterà chiuso per qualche altro giorno ancora“.

I lavori si concluderanno a breve. “Per precauzione abbiamo fatto partire dei lavori che riguarderanno tutto il primo piano della scuola“, ha reso noto il sindaco Massimo Pelliccia che ha poi rassicurato sulle condizioni dell’edificio: “Non ci sono problemi di staticità. I lavori andranno avanti anche nel fine settimana per consentire, dopo le pulizie, una riapertura veloce delle classi. Dispiace per l’accaduto. Ad ogni modo, con questi interventi, mettiamo fine ad ogni tipo di preoccupazione“.

Il crollo ha però scatenato polemiche e preoccupazione tra i genitori. Una tragedia sfiorata secondo Veronica Romano, madre del ragazzino ferito che sui social ha pubblicato foto e post sull’argomento. “Mio figlio mi ha detto che ha sentito uno scricchiolio e poi gli sono venuti addosso i calcinacci: è stata un’esperienza terrificante. Ma non ho pensato di portarlo in ospedale perché ho visto che per fortuna stava bene, nonostante la piccola ferita al braccio”.