Tempo di lettura: 4 minuti

NAPOLI -. Questa mattina il candidato sindaco di Napoli Catello Maresca ha risposto per oltre mezz’ora a un vero e proprio fuoco di fila di domande da parte del giornalista Klaus Davi

Moltissimi i punti toccati nel corso della puntata di KlausCondicio. Non solo quello su Berlusconi che sta facendo già molto discutere. In ordine cronologico, i punti salienti dell’intervista sono sintetizzabili così

BERLUSCONI

K.D. Lei è un candidato civico ma comunque è espressione del centrodestra. Berlusconi l’ha mai sentito?

C.M. Sì, mi ha chiamato qualche volta.

K. D. Ha problemi di salute…

C. M. Gli facciamo gli auguri. E’ un grande imprenditore. E il Paese ha ancora bisogno di lui in prima linea 

K. D. Silvio Berlusconi ha avuto 70-80 processi. Io non l’ho mai votato. Ma poveretto! Che idea si è fatto?

C.M. Io ho letto la dichiarazione di Mimmo Lucano… (Il riferimento è alla frase: “Berlusconi come me, un perseguitato dalla giustizia”, ndr)

K. D. Persino l’estrema sinistra!! (ride)

C. M. (ride) Infatti! E’ stata davvero sorprendente per me! Io non voglio arrivare a questo. Ovviamente, da magistrato in aspettativa, non voglio entrare nel merito del lavoro di tanti colleghi. Però le posso dire che io sono un costituzionalista convinto. E la Costituzione ci impone il principio di non colpevolezza fino a prova contraria, fino a sentenza in giudicato. E credo che il presidente Berlusconi forse ha solo una condanna per motivi forse fiscali legati alla sua azienda. Peraltro, sentendo alcuni amici avvocati, è pendente un suo ricorso alla Corte Europea. Quindi…

K. D. Umanamente crede possibile che abbia ordinato delle stragi?

C. M. Umanamente credo che sia lontanissimo da questa realtà. Umanamente non me lo immagino nemmeno

LA BELLEZZA

K.D. L’aspetto fisico, lei che è un bell’uomo ed è telegenico, aiuta?

C. M. Troppo buono! Mi fa piacere che lo dica lei. Aiuta? Non lo so. Credo di sì. Ma spero di essere indicato come il più bravo

K. D. Cioè, lei dice, io di questa cosa non mi sono posto nemmeno mai il problema…

C. M. Qualche volta: lei sa che ho partecipato a dei docufilm… 

K.D. Come no! Li ho visti! Per gli arresti dei latitanti, certo!

C. M. Qualche volta, qualcuno me l’ha detto: quando magari finirai di fare il magistrato, puoi sperare di fare l’attore! Ma ad oggi non ci penso

LA PROSTITUZIONE

K. D. E’ anche un tema urbano. Lei è per la liberalizzazione? Per i quartieri a luci rosse?

C. M. Devo dire che è un tema che non abbiamo ancora affrontato. Ma eticamente le posso dire subito che lo rifiuto. Non mi piacciono i quartieri a luci rosse. Un Comune serio fa rispettare le regole e deve essere fermo e deciso. Spesso queste situazioni sono gestite dalla criminalità. Rispetto delle regole e rigore: questa deve essere la linea della nuova amministrazione. Non bisogna dare messaggi di debolezza

LE DROGHE LEGGERE

K.D. Che idea ha? Lei è contrario, ricordo bene?

C. M. Sì, ricorda bene. Ho tanti amici medici: parto dalla constatazione tecnica che fanno male. Credo che i ragazzi ne debbano stare lontani e che debbano trovare altre forme di divertimento, più sane

K. D. Nessuna liberalizzazione o quartiere dello spinello

C. M. Assolutamente no

K. D. Saviano dice che il proibizionismo ha fatto ingrassare le mafie

C. M. Sì, è una teoria. Io sono della teoria opposta che baso su 22 anni di esperienza e su un’analisi profonda del territorio e di quello che è avvenuto ad esempio sul contrabbando di sigarette, un fenomeno simile. Non credo che la vera causa dell’arricchimento delle mafie sia il proibizionismo. Anzi, credo che la liberalizzazione possa addirittura favorire ulteriormente la criminalità. 

UNIONI CIVILI

K. D. Celebrerà le unioni civili se sarà sindaco?

C. M. Assolutamente sì. 

K. D. Le va bene questa legge o vuole il matrimonio?

C. M. Io credo che questa legge tuteli anche le coppie civili. Da questo punto di vista io sono molto aperto. Noi dobbiamo anche aprirci alla sostanza, alla tutela delle famiglie anche moderne, alle famiglie allargate, dove c’è amore. Dove c’è amore c’è un nucleo di uomini e donne che va tutelato

K. D. Sì al matrimonio no alle adozioni?

C. M. Non ho una posizione precostituita.