Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Tutti pazzi per il reddito di quarantena. Da Luigi de Magistris a Mara Carfagna. Si tratta di un sussidio economico per tutti i cittadini costretti a stare in casa per l’emergenza coronavirus. La proposta (600 euro per le partite Iva) avanzata da Mara Carfagna si è tradotta in un emendamento al decreto Cura Italia. Ma il sussidio sarà concesso per un solo mese. Mentre l’ex ministro ne chiedeva l’estensione per tre. Battaglia, oggi, rilanciata via Twitter dal sindaco di Napoli: “Governo deve istituire immediatamente il reddito di quarantena per tutte le persone che sono rimaste prive di denaro. E’ necessario immettere subito liquidita’ nelle loro tasche per consentirgli di avere beni di prima necessita’. Napoli fa e fara’ la sua parte”.