Tempo di lettura: 2 minuti

Queste le parole del tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi al termine della gara con il Napoli terminata per 3-3:Quando vengo davanti alle tv dico quello che ho visto e oggi per me abbiamo fatto una grande partita e dovevamo vincere. Poi il Napoli è una grande squadra, ha calciatori che risolvono le partite da un momento all’altro. Abbiamo fatto anche degli errori, è vero, ma per la qualità del gioco e il coraggio meritavamo noi, dà fastidio non aver preso la posta piena”.

“Non siamo riusciti a fermare Insigne perché è forte. Anche qui è stato il freno a mano un po’ alzato di Muldur prima e Toljan poi. L’idea era quella di andare ad accorciare subito su di lui, per non fargli alzar la testa perché poi o ti mette la palla all’incrocio o ti fa l’assist. La mia squadra è forte in tutto, ma non è al massimo nella consapevolezza di quello che potrebbe fare se abbassasse completamente il freno a mano”.

Quando gli viene chiesto cosa gli fosse passato per la mente sui due calci di rigore, questa è stata la sua risposta:
“Parolacce, tante parolacce (ride, ndr). Il 2-2 forse è colpa mia, dovevo cambiare subito Muldur che non stava bene, invece ho temporeggiato e ci hanno puniti. Sul rigore invece siamo stati ingenui: se lì Haraslin temporeggia, invece di essere così ingordo e volere la palla…”.