Tempo di lettura: 1 minuto

Napoli – Nicolò Modica, 38 anni, in arte Metroman, l’artista iconico della metropolitana, è stato fermato dalla sicurezza e costretto a scendere a Napoli. Il ragazzo ormai è il fenomeno dei trasporti pubblici nonché di Youtube e della sua pagina Facebook, la sua ‘mission’ è alquanto ‘impossible’: far sorridere i pendolari che sui vagoni metro delle grandi città si accalcano per affrontare una dura giornata di lavoro. La popolarità conquistata a Milano si è presto allargata alle metro di tutto il mondo: da Roma a Napoli, da Parigi a New York. Metroman ha saputo reinventarsi attraverso un nuovo mestiere, divertendo il suo pubblico grazie alle sue esibizioni.

Come si apprende da “Il Messaggero” questa mattina gli è capitata una disavventura nel capoluogo partenopeo. Un agente di sicurezza privata, infatti, lo ha raggiunto nel vagone e lo ha invitato a scendere, costringendolo ad abbandonare anche la banchina e ad uscire dalla stazione. Il povero Metroman, in un post su Facebook, prima di mostrare una felpa personalizzata con la scritta “Prima che m’arrestano” ha scelto questa frase: “L’arresto a Napoli, Italy”.

L' ARRESTO A NAPOLI ITALY

Publiée par Metroman sur Jeudi 19 décembre 2019