- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

A differenza di quanto avviene in altre città nessun provvedimento del Comune di Napoli per tutelare gli anziani dalla ondata di caldo.” Così in una nota il presidente del coordinamento cittadino di Fratelli d’Italia Marco Nonno, il vice Luigi Rispoli e il consigliere comunale di Napoli Giorgio Longobardi.
La previsione di temperature roventi, notti tropicali e tanta umidità e afa per almeno i prossimi 10 giorni, a causa dell’anticiclone africano – hanno aggiunto gli esponenti di Fratelli d’Italia – non sono bastati per indurre il Comune di Napoli a prevedere un servizio per assistere i cittadini over 75 e in situazione di fragilità per problemi di tipo sanitario. In tutte le città si definiscono piani operativi per fronteggiare emergenze di questo tipo che prevedono interventi domiciliari e attività di accompagnamento e sostegno rivolti a persone anziane e fragili, la messa a disposizione di centri d’incontro climatizzati oltre a campagne informative sui rischi derivanti dalle temperature elevate e i servizi disponibili. Purtroppo, a Napoli i servizi sociali esistono solo sulla carta ed è impossibile anche solo ricevere informazioni e consigli per fronteggiare i periodi di caldo senza rischi per la salute perché a Palazzo San Giacomo non c’è alcuna sensibilità rispetto ai problemi della gente” , hanno concluso gli esponenti della destra napoletana.