Tempo di lettura: < 1 minuto

Un sinistro a giro di Fabian Ruiz, leggermente sporcato da Barella, regala al Napoli un successo prezioso nell’andata della semifinale di Coppa Italia in cada dell’Inter. A San Siro gli azzurri corrono pochi rischi, giocano con grande determinazione e dedizione in fase difensiva, punendo al momento giusto con il suo giocatore tecnicamente migliore.

Una gara accorta quelle degli uomini di Gattuso che concede poco o nulla all’Inter nonostante l’enfasi che i telecronisti Rai regalano ad ogni tentativo di azione offensiva della squadra di Conte. Dal debole e centrale colpo di testa di Lukaku al tiro da fuori di Eriksen che “sfiora l’incrocio” (in realtà termina alto non di poco) passando per il palo immaginario che avrebbe colpito lo stesso attaccante belga nel forcing finale.

Napoli superiore a tutto. Viene fuori con la qualità che lo contraddistingue da anni e riesce a punire gli avversari a metà ripresa dopo una buona occasione fallita nella prima frazione da Mertens. Adesso testa al campionato e al Cagliari. Il ritorno al San Paolo è in programma a inizio marzo con la vincente che troverà in finale una tra Juve e Milan, in campo domani sempre a San Siro per la semifinale d’andata.