False fatture, terremoto nel calcio di Torre del Greco: nei guai l’ex assessore comunale 

Tempo di lettura: 1 minuto
Torre del Greco (Na) – Giro di false fatture nel calcio dilettantistico, terremoto a Torre del Greco. All’alba di oggi la guardia di finanza di Torre Annunziata ha eseguito un decreto di sequestro patrimoniale finalizzato alla confisca per 225mila euro nei confronti dell’Associazione Sportiva Torrese, squadra di calcio di Torre del Greco militante nel campionato di Promozione. I rappresentanti legali e il “gestore di fatto” del club, Simone Onofrio Magliacano, commercialista ed ex assessore comunale, sono accusati di diverse condotte di frode fiscale che sarebbero partite nel 2016 e si sarebbero protratte fino ad oggi.
 
Dalle indagini sono emerse fatture per operazioni inesistenti per oltre 160 mila euro, concernenti l’utilizzo di un campo di calcio per gli allenamenti, cene ed altri eventi conviviali di squadra, nonché acquisti di prodotti e servizi in realtà mai avvenuti. Riportati in dichiarazione oltre 700mila euro di elementi negativi di reddito, privi di alcuna giustificazione. Oltre 35mila euro l’Iva evasa e quasi 190 mila euro l’imposta sui redditi sottratta indebitamente a tassazione.