Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – All’Università Federico II di Napoli la sedia di rettore è ancora vuota e la battaglia tra Luigi Califano e Matteo Lorito è ancora aperta dopo la prima votazione ha portato ad una parità di voti tra i due candidati.

Un evento più unico che raro che si è verificato per la prima volta nella storia di una delle università più antiche del mondo. In occasione della scelta del nuovo rettore dell’ateneo si è registrato un caso di parità, 1262 voti per Califano e, a pari merito, 1262 voti anche per Lorito.

Si sono recati alle urne 2561 tra docenti, rappresentanti di impiegati tecnici e studenti con una percentuale di votanti del 97% che, mai prima d’ora, ha fatto registrare una parità. Determinanti sono state le 38 schede nulle o bianche che non hanno fatto accumulare voti ne ad uno ne all’altro candidato.

Alla Federico II non ci sarà una poltrona da rettore per due, dunque, la settimana prossima da martedì 22 a giovedì 24 settembre le urne si riapriranno e i votanti saranno chiamati ad esprimere nuovamente la loro preferenza.