Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Questa notte gli agenti di polizia, durante un servizio di controllo del territorio, sono intervenuti in corso Malta per una segnalazione di schiamazzi e musica ad alto volume che provenivano da un residence.

Quando le forze dell’ordine sono giunte sul posto c’erano alcune persone sull’uscio della porta che sono rientrati rapidamente nelle loro camere. Inoltre il gestore del residence ritardava l’apertura della porta nonostante fosse stato invitato più volte a velocizzare l’atto.

Una volta entrati all’interno hanno trovato ben 46 persone, quasi tutte in un’unica stanza. a divertirsi in una festa. Tutti i presenti sono stati quindi sanzionati. Infine sono stati ritrovati anche degli involucri di cocaine oltre ad hashish e marijuana.

Il gestore del locale, alla richiesta di fornire i nominativi, ha ammesso di non aver registrato alcun ospite e di aver soltanto annotato sommariamente a penna i nominativi su un foglio; l’uomo, un 42enne napoletano con precedenti di polizia, è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e per mancata comunicazione delle persone alloggiate all’Autorità di Pubblica Sicurezza, nonché sanzionato per inottemperanza alle misure anti Covid-19; infine, è stata disposta la chiusura della struttura per 5 giorni, come riporta il Meridiano news.