Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Finisce l’effetto Covid in Campania. Scende l’indice di gradimento del governatore della Campania Vincenzo De Luca, che nella classifica di Governance Poll, realizzata da Noto Sondaggi per il Sole24ore, scivola all’undicesimo posto (46%) per gradimento tra i governatori.

L’indagine statistica è stata realizzata dal 5 al 30 giugno, quando l’epidemia accennava a diminuire. Per le Regioni, l’indicazione più evidente è l’en plein del centrodestra con i quattro governatori più popolari d’Italia: al primo posto il governatore del Veneto Luca Zaia. Subito dopo Zaia, infatti, si piazzano Massimiliano Fedriga (Friuli V.G., Lega, 59,8%), Donatella Tesei (Umbria, Lega, 57,5%) e Jole Santelli (Calabria, Forza Italia, 57,5%). Al quinto posto, con consensi in crescita rispetto al giorno delle elezioni (dal 51,4 al 54%), si classifica il primo governatore del centrosinistra, quello dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

Il progresso più significativo è quello di Giovanni Toti in Liguria (dal 34,4 al 48%), mentre gli arretramenti più vistosi sono accusati da Michele Emiliano in Puglia (dal 47,1 al 40%) e Attilio Fontana in Lombardia (da 49,7 a 45,3%). All’ultimo posto nel Governance Poll delle Regioni c’è il governatore del Lazio e segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, la cui performance è praticamente allineata al risultato – poco più del 30%, il più basso tra i governatori – ottenuto il giorno delle elezioni.