Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Chiude per l’estate la funicolare di Mergellina. Causa: il 33% del personale va in ferie. Dal 1 luglio e per tutto agosto niente più corse tra via Manzoni e il Lungomare. La decisione dell’Anm, l’azienda pubblica del Comune di Napoli, finisce sul tavolo della Commissione Infrastrutture e Trasporti. E scoppia la polemica. “Siamo incavolatissimi – dice Nino Simeone, presidente della Commissione consiliare e il più agguerrito di tutti -. Una scelta sbagliatissima in questo periodo di post Covid. In tanti non si potranno permettere di andare al mare e quella funicolare collega una parte di città con il lungomare. E quindi la possibilità di farsi una passeggiata o piuttosto  andare alla spiaggia pubblica della Rotonda Diaz”. Dal canto suo l’azienda ha ritenuto piuttosto, visti i dipendenti in ferie, rafforzare la funicolare centrale e di Montesanto, dove l’utenza è maggiore. Come fatto anche in passato. “Inconcepibile – l’attacco in Commissione del consigliere di DemA, Sergio Colella -che un servizio, anche se di minore capienza rispetto  alle altre funicolari, sia fornito con orario ridotto normalmente e, addirittura, sospeso nei mesi estivi”. In sostituzione della funicolare a partire dal primo luglio, dalle 7 e fino alle 21, ci saranno due minibus della linea 621 ogni 20 minuti.