- Pubblicità -
Tempo di lettura: 5 minuti

Nel quarto di finale dei Playoff Scudetto, la Feldi Eboli e il Napoli Futsal impattano per 4-4 dopo i tempi supplementari in gara 1 giocata al PalaJacazzi di Aversa. In una partita ricca di rimonte e contro rimonte, i ragazzi di Samperi riescono ad andare sul 2-4 nel’extra time per poi subire il rientro dei padroni di casa. Un punto per parte, con la qualificazione che verrà decisa il prossimo giovedì al Palasele di Eboli dove la Feldi avrà un solo risultato, la vittoria. Infatti, con il nuovo regolamento in vigore da quest’anno non si andrà più i calci di rigore ma con un eventuale doppio pareggio in due gare sarà la squadra meglio posizionata in classifica ad accedere alla semifinale, in questo caso il Napoli che ha chiuso la regular season al terzo posto.

Out Patias tra le fila delle volpi che per questo primo appuntamento dei Playoff si vestono del loro colore “naturale”, l’arancione. Braga è il più pericoloso in apertura di gara e anche Liberti ha una grande chance, ma non riesce centrare la porta. Poco dopo sempre il numero 9 della Feldi Eboli pesca Venancio al centro dell’area napoletana, il numero 5 prende posizione e porta in vantaggio le volpi. Passano pochi minuti e i ragazzi di Samperi perdono di vista Ercolessi che, sugli sviluppi di una rimessa laterale, trova tempo e spazio per esplodere un grandissimo tiro che si insacca sotto la traversa, è 1-1. A metà primo tempo il Napoli ha la ghiotta occasione per passare in vantaggio ma Bolo centra il palo. Nel finale di tempo i due portieri si superano, Dalcin su Salas e Bellobuono su Liberti.

La Feldi parte fortissimo nel secondo tempo con tre occasioni per Calderolli e Liberti che scheggia il palo. Ercolessi va a centrimetri dal vantaggio per il Napoli, con i partenopei che riescono a trovare la rete a ridosso della metà della ripresa: Borruto calcia al volo sugli sviluppi di un calcio d’angolo, tiro non irresistibile ma che trova la sfortunata deviazione di Caponigro che mette fuori causa Dalcin, 2-1 per i padroni di casa. A 6 minuti dalla fine un lampo di Marinovic che riesce a calciare, la palla sbatte sul palo ma Braga è il più lesto ad approfittarne e sigla il pareggio per i campioni di d’Italia. Nel finale ci provano entrambre le squadre ma il risultato resta in parità, si va ai tempi supplementari.

Primo extra time a tinte rossoblù, che trovano il vantaggio con Lucas Braga che fa doppietta e non sbaglia a tu per tu con Bellobuono dopo un gran recupero di Venancio. Napoli prova la reazione con Borruto ma senza fortune. Portiere di movimento per i padroni di casa, con Venancio che nel secondo tempo supplementare centra il palo a porta vuota dalla distanza e, dopo pochi secondi, ci pensa Liberti a imitarlo facendo bottino pieno e siglando il 2-4. Il risultato sembra prendere la via di Eboli ma il Napoli pèrò non muore mai e Mancuso riaccorcia subito le distanze. I sogni di gloria delle volpi si infrangono quando a meno di 30 secondi dalla fine i partenopi trovano il pareggio, ancora con un tiro deviato, stavolta è sfortunato Venancio che la mette nella sua porta. Finisce 4-4, con gara 2 che diventa già decisiva.

TUTTI AL PALASELE – “Sappiamo che giocare qui è difficile, torniamo a casa con un po’ di amaro in bocca ma daremo il massimo al Palasele per conquistare la vittoria. Mvp della gara? Si personalmente è stata una bella partita, ma avrei preferito la vittoria. Senza i miei compagni, il mister e lo staff non sarei nessuno, dedico il premio mvp a loro”, il commento di Lucas Braga al termine del match.

Nonostante qualche episodio controverso abbia fatto storcere il naso alla panchina rossoblù, in pieno stile Feldi Eboli mister Salvo Samperi lascia da parte polemiche ed eventuali casi specifici che abbiano potuto condizionare la gara, ma si concentra sulla grande prestazione dei suoi ragazzi sottolineando che, senza alcuni errori in fase difensiva, la qualificazione al Palasele è possibile con questo spirito:

“Credo che oggi i ragazzi abbiano disputato una grande partita, sia in attacco sia in difesa, una prestazione che ci da grande fiducia per il ritorno. A Eboli servirà la stessa grinta e intensità, cercando di evitare di commettere errori come in alcuni dei gol che abbiamo subito ma abbiamo un’ottima base da cui ripartire dopo questa prestazione”, le parole del mister rossoblù al termine del match.

La gara di Eboli, il prossimo 16 maggio, diventa una vera e propria finale per le volpi che avranno un solo risultato a disposizione: la vittoria.

PREZIOSO CASA NAPOLI FUTSAL-FELDI EBOLI 4-4 (1-1 p.t., 2-2 s.t., 2-3 p.t.s., 4-4 s.t.s.)
PREZIOSO CASA NAPOLI FUTSAL: Bellobuono, Perugino, Borruto, Salas, Bolo, Ercolessi, De Luca, Mancuso, Colletta, De Simone, Saponara, De Gennaro. All. Colini

FELDI EBOLI: Dal Cin, Venancio, Liberti, Calderolli, Braga, Caponigro, Sansone, Marinovic, Galliani, Restaino, Selucio, Montefalcone. All. Samperi

MARCATORI: p.t. 3’49” Venancio (F), 5’45” Ercolessi (P), s.t. 8’48” Borruto (P), 13’43” Braga (F), p.t.s. 0’47” Braga (F), s.t.s. 1’35” Liberti (F), 2’09” Mancuso (P), 4’26” aut. Venancio (N)

AMMONITI: Marinovic (F), Salas (P), Braga (F), De Gennaro (P), De Luca (P), Selucio (F)

ARBITRI: Paolo De Lorenzo (Brindisi), Andrea Colombo (Modena), Pasquale Crocifoglio (Napoli) CRONO: Luca Paverani (Roma 2)