Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Il futuro di Lorenzo Insigne vaga nell’incertezza. Vincenzo Pisacane, il suo agente, ha infatti messo le pulci all’orecchio di Aurelio de Laurentiis e dei tifosi tutti con delle scioccanti rivelazioni.

Lorenzo Insigne ha vestito la maglia azzurra per la prima volta nel lontano 24 gennaio 2010 quando subentrò a German Denis negli attimi finali della gara contro il Livorno vinta dai partenopei con un netto 0-2. 

Da quel momento in poi, a parte i prestiti alla Cavese, Foggia e Pescara (squadra che lo ha consacrato grazie soprattutto agli insegnamenti di Zeman) la sua vita, professionale e personale, è stata sempre a Napoli.

Per questo lasciano di stucco le dichiarazioni di Pisacane che mette dei dubbi sul suo futuro. Queste le parole dell’agente a Canale 21:  “Parlarne in questo momento sarebbe inopportuno e non farebbe il bene né di Lorenzo né del Napoli. Credo sia giusto finire il campionato così e concentrarsi sugli obiettivi sportivi fino a fine stagione. In fondo il contratto è in scadenza nel 2022, non c’è tutta questa fretta.

Fosse scaduto nel 2021 ci saremmo preoccupati sicuramente di più. Se sogna di chiudere la carriera del Napoli? Chiedetelo a sua moglie, io non ho mai dormito con Lorenzo e non ho idea di cosa sogni“.