Tempo di lettura: 3 minuti

Napoli – Non può considerarsi ancora guarito ma il peggio sembra essere passato. Migliorano le condizioni del bambino di 11 anni, ricoverato all’ospedale Santobono di Napoli con una severa polmonite da Covid e successivamente intubato presso la terapia intensiva diretta dal dottor Geremia Zito Marinosci, è stato estubato, respira spontaneamente ed è considerato fuori pericolo. Lo rende noto la direzione generale dell’Azienda ospedaliera Santobono-Pausilipon che ha festeggiato, insieme al personale del reparto che lo ha assistito in questi giorni difficili, il compleanno che non ha potuto festeggiare proprio a causa del Covid.

“Il piccolo di 11 anni ricoverato in gravissime condizioni a causa del Covid è finalmente stato estubato e dichiarato fuori pericolo – fa sapere sui social l’ospedale partenopeo –Una gioia indescrivibile giunta dopo circa un mese di ricovero in terapia intensiva in cui si è spesso temuto il peggio e che meritava assolutamente di essere festeggiata”.
 
“In più, qualche giorno fa, è stato anche il suo compleanno così, su iniziativa della coordinatrice del reparto di rianimazione Angela Capuano primario della Rianimazione dr. Geremia Zito e di tutta l’equipe che ha seguito il piccolino durante questo lungo periodo di sofferenza abbiamo organizzato una piccola festa privata con tanto di palloncini e Torta. Un momento di grande commozione per tutti noi che non è facile descrivere a parole. E per questo meraviglioso risultato vogliamo ringraziare tutta la squadra di incredibili professionisti che si sono avvicendati, giorno dopo giorno, con dedizione e abnegazione per combattere questo terribile virus. Medici e infermieri di cui andiamo davvero molto orgogliosi”.
 
Anche il capitano del Napoli Lorenzo Insigne, in un video si è rivolto direttamente all’undicenne per fargli gli auguri: “Un ultimo ringraziamento va a Lorenzo Insigne di cui il nostro piccolo è grande tifoso e che, grazie al nostro amico Vincenzo Pisacane è venuto a conoscenza della sua storia ed ha voluto inviargli un video di auguri che ha emozionato tutti noi fino alle lacrime, quelle belle però. Auguri piccolino, sei il nostro Eroe”.
 
Nei prossimi giorni, il piccolo paziente sarà trasferito presso l’Unità operativa complessa di Fisiopatologia respiratoria dell’ospedale Monaldi, diretta dal dottor Giuseppe Fiorentino, che ha supportato l’equipe del Santobono nell’assistenza, per proseguire con un percorso di riabilitazione respiratoria.
 
“Davvero una buona notizia – commenta il governatore Vincenzo De Luca su Facebook – Grazie ai medici, ai pediatri, al personale del Santobono e di tutta la sanità campana per la professionalità e l’impegno. Non esistono, purtroppo, categorie e fasce d’età immuni dal Covid e dai suoi effetti più pericolosi. Per questo dobbiamo vaccinarci tutti e rispettare le misure di prevenzione dal contagio, a partire dall’uso della mascherina, sempre”.