Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Il prossimo lunedì, 1 febbraio, in piazza Carlo III a Napoli saranno installate tre Pietre d’inciampo simbolo delle battaglie per la liberazione della città dal nazifascismo durante le Quattro Giornate.

Le tre “Stolpersteine” realizzate dell’artista tedesco Gunter Demnig, porteranno i nomi dei tre bambini napoletani vittime della Shoah, saranno un invito quotidiano alla riflessione affinché le orribili pagine del nostro passato non vengano più ripetute e siano da costante e quotidiano monito per noi e le generazioni future.

La memoria di quella barbarie – spiegano dalla quarta municipalità – oggi è serbata solo nei ricordi dei pochi sopravvissuti ancora in vita, nelle fotografie, nei documenti, nei luoghi e nei monumenti della memoria. I simboli che raccontano il sacrificio di milioni di vittime della Shoah e della Resistenza, e che contribuiscono a tenere sempre viva una memoria fragile e troppo spesso negata, non saranno mai sufficienti. Quando lo capiremo tutti non sarà mai troppo tardi”.