Tempo di lettura: < 1 minuto

Casoria (Na) – Antimo Granieri, il ragazzo di 18 anni ucciso ieri sera alle 22 a Casoria (Napoli) potrebbe essere finito in un giro di traffici di droga. Era lui l’obiettivo del raid culminato in una sparatoria in via Castagna dove è rimasto ferito anche un 16enne, per sua fortuna di striscio ad un fianco.

Secondo fonti investigative il giovane era in una ‘piazza’ di droga non autorizzata dal clan che su Casoria controlla gli affari criminali, ovvero i ‘nuovi Moccia’, che non hanno legati con il ‘vecchio’ che ha base ad Afragola. Granieri è anche il fratello di Vittorio, 27 anni, arrestato a giugno di tre anni per aver fatto parte del nuovo clan dei Casalesi, organizzazione criminale che secondo gli investigatori aveva preso il posto del clan facente capo alla famiglia del boss Francesco Bidognetti