Tempo di lettura: < 1 minuto
Napoli – Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato, all’esterno di un edificio di vico San Matteo al Lavinaio, il comportamento sospetto di un uomo che, alla loro vista, si è dato alla fuga.

I poliziotti hanno dunque effettuato un controllo all’interno, scoprendo, in un locale posto al pianterreno, un vero e proprio laboratorio per la realizzazione di prodotti falsi, in particolare di pelletteria. Sono state infatti rinvenute 50 borse già contrassegnate con i loghi di alcune “griffe”, due macchine stampatrici a pressione a caldo collegate alla rete elettrica, 20 matrici di marchi internazionali e  6 rotoli di carta termica. Il locale, che presentava un allaccio irregolare alla rete elettrica e la mancanza di  contatore,  è stato anch’esso sequestrato.